La sala lettura in via del Carmine 14 è aperta dalle 14.00 alle 19.00
a a

Allestimenti e mostre

Voice of freedom

Dieci donne nigeriane sfuggite alla schiavitù e alla drammatica esperienza della tratta di esseri umani raccontano le loro storie attraverso la fotografia. Invertendo la classica narrazione fotografica Voice of Freedom mette le vittime dietro la macchina fotografica, anziché davanti all’obiettivo, offrendo così l’opportunità di raccontare in prima persona e con la propria sensibilità il vissuto di ciascuna. La mostra è prodotta da Voice of Freedom: un’organizzazione con sede nel Regno Unito che utilizza la fotografia partecipativa per lavorare con donne vittime della tratta.

La mostra, inserita nel programma di FO.TO FOTOGRAFI A TORINO, sarà inaugurata il 20 giugno alle ore 18,00, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato.

Torino, 12 giugno 1940

Presso il rifugio antiaereo del Museo Diffuso (ex rifugio aziendale della “Gazzetta del Popolo”), a 12 metri di profondità è stato allestito un percorso esperienziale dal suggestivo impatto scenografico che accompagna il visitatore verso un’esperienza di realtà virtuale. Qui, attraverso l’utilizzo di un visore, si può rivivere una scena di vita quotidiana, improvvisamente interrotta dalla deflagrazione di un bombardamento.

Torino - 12 giugno 1940

Allestimento permanente

Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione

Sai già cosa cercare o vuoi una mano?