Pubblicato il 9 maggio 2018
Il futuro dell'Europa - Polo del 900

A quasi trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino, a sedici dall’introduzione della moneta unica e a undici dal Trattato di Lisbona, il Polo del ‘900 propone un itinerario di dialoghi e ascolto intergenerazionale sul futuro dell’Europa. La domanda emergente è quale futuro per l’Unione Europea, in un mondo in cui riemergono con prepotenza nazionalismi, populismi, frontiere e dazi: dalla Brexit all’isolazionismo di molti paesi dell’Europa orientale. Facendo memoria del pensiero e dell’azione dei padri fondatori delle istituzioni e dei maestri del pensiero europeo, una serie di iniziative proporranno mostre e incontri sulla costruzione di una idea d’Europa meno burocratica e appesantita da strutture e organismi.  Un rapido processo di integrazione e unità politica e sociale in una comunità libera e con meno diseguaglianze in cui siano garantiti diritti e indicati doveri è l’orizzonte sul quale costruire una nuova cittadinanza.

“Il futuro dell’Europa” è un progetto del Polo del ‘900 coordinato dalla Fondazione Carlo Donat-Cattin, realizzato in collaborazione con Europe Direct e con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino.

 

GLI APPUNTAMENTI PRINCIPALI

 

Lunedì 14 maggio alle 16.00 | Sala del ‘900 (Via del Carmine 14)

Inaugurazione della mostra “Unione Europea: Storia di un’amicizia Adenaeur, De Gasperi, Schuman”, a cura della Fondazione Donat-Cattin in collaborazione con Fondazione De Gasperi, e incontro sul tema dell’integrazione europea in collaborazione con l’Ufficio di rappresentanza della Commissione Europea in Italia. Letture di alcuni stralci di carteggi esposti nella mostra. Intervengono  Alessandro Bollo, Direttore del Polo del ‘900, Maria Romana De Gasperi, “I Padri dell’Europa ieri e oggi e domani”, Beatrice Covassi, capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea,  Domenico Cerabona, Fondazione Giorgio Amendola, Riccardo Moschetti, Movimento Federalista Europeo segretario dei Giovani Federalisti “Il destino europeo”.

 

Martedì 29 maggio alle 10.oo | Sala del ‘900 (Via del Carmine 14)

Il Monitoraggio civico per incontrare l’Europa“, incontro a cura di Europe Direct Torino e Città Metropolitana di Torino in collaborazione con la Fondazione Carlo Donat-Cattin e il Polo del ‘900. Interverranno Massimo Gaudina, direttore Ufficio di Milano – Rappresentanza in Italia Commissione, Daniele Viotti, Europarlamentare, Relatore Commissione per i Bilanci del PE (in video – collegamento da Strasburgo). L’incontro è l’appuntamento finale del percorso A Scuola di OpenCoesione (ASOC), progetto innovativo di didattica sperimentale rivolto alle scuole secondarie superiore.

 

Venerdì 1 giugno alle 18.30  | Sala del ‘900 (Via del Carmine 14)

Il futuro dell’Europa. Radici, crisi e nuova cittadinanza”, incontro a cura della Fondazione Carlo Donat-Cattin. Intervengono Bernard Guetta, giornalista esperto di geopolitica, Lucio Caracciolo, direttore del mensile “Limes”, Franco Chittolina, già funzionario europeo presidente di Apice, Maurizio Cotta, docente di scienza politica all’Università degli Studi di Siena.

 

 

ALTRI APPUNTAMENTI

 

Mercoledì 9 maggio alle 18.30 | Sala del ‘900 (Via del Carmine 14)

#Ventotene. Comunità, cittadinanza e identità europea“, progetto realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del Bando Polo del ‘900, a cura di ABCittà, Cooperativa Liberitutti e TwLetteratura. Evento realizzato in collaborazione con la Fondazione Donat Cattin.  Intervengono Marco Cavallarin, Anna Cimoli, Paolo Costa, Ilda Curti, Erika Mattarella Mauro Sarzi. Modera Luca Rolandi. Social reading e laboratori anti-pregiudizio per riflettere con studenti e lettori sulle sfide dell’Europa di oggi a partire dal Manifesto di Ventotene: il racconto del progetto #Ventotene per un confronto sul presente e sul futuro. Durante l’incontro sarà presentato il trailer del documentario Ritorno a Ventotene di Marco Cavallarin, dedicato al burattinaio Mauro Sarzi e a Ernesto Rossi.

 

Venerdì 25 maggio alle 18.00 | Sala del ‘900 (Via del Carmine 14)

Democrazie illiberali e sovranismo”, movimenti e partiti populisti stanno cambiando l’ordine internazionale e minacciano alla sua base l’Unione europea.  Come possono le forze democratiche contrastare questa deriva? Appuntamento a cura della Fondazione Istituto Piemontese Antonio Gramsci. Ne discutono Mercedes Bresso, Parlamento europeo, Flavio  Brugnoli, Centro Studi sul Federalismo, Marco Buttino, Università di Torino, Enrico Morando, ex viceministro dell’Economia, Daniele Viotti, Parlamento europeo.

 

Da martedì 29 maggio a sabato 9 giugno | Galleria delle immagini (Corso Valdocco 4a)

“Contro i pregiudizi razziali”, uno@uno #immaginideipregiudizi. A cura della Fondazione Nocentini. Mostra fotografica e di video realizzati da studenti dei 4° e 5° anno dell’istituto professionale Albe Steiner, sul tema del razzismo e dei pregiudizi razziali. Si tratta di un progetto costruito tra l’Istituto Albe Steiner e la cooperativa Progest. Orari: martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica ore 10.00-18.00; giovedì ore 14.00-22.00.
Inaugurazione, premiazione, conferenza sul razzismo e sul pregiudizio, uno dei temi caldi per la vita dell’Unione Europea, il 29 maggio alle ore 10, Sala Conferenze (Corso Valdocco 4a). Con Alessandro Bollo, direttore del Polo del’900 e Cristiana Casaburo, dirigente I.P.S. “Albe Steiner”, intervengono Donatella Giunti (Prefettura di Torino), Dario Quesada (Cooperativa Pro.ge.s.t.), Gianfranco Zabaldano e Marcella Filippa (Fondazione Vera Nocentini).

 

Mercoledì 30 maggio alle 17.30 | Sala Conferenze (Corso Valdocco 4a)

Come promuovere lo sviluppo sostenibile in Europa. Il progetto Carbon Tax”, a cura dell’Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini, del Centro Einstein di Studi Internazionali e di AEDE (Associazione Europea degli Insegnanti). Intervengono Lucio Levi , Direttore rivista The Federalist Debate, Antonio Padoa Schioppa, Università di Milano – Centro Studi sul Federalismo, Roberto Della Seta, Presidente della Fondazione Europa Ecologia.

CONDIVIDI: