fbpx
La Biblioteca e Sala Lettura - via del Carmine 14 è chiusa

a a
Blog

2 giugno 2020. Festa della Repubblica

2 giugno 2020. Festa della Repubblica

2 giugno 2020. Festa della Repubblica – Anche in questa occasione il Polo del ‘900 e gli enti partner propongo iniziative online e contenuti digitali per celebrare uno dei momenti fondanti della nostra democrazia a partire dai valori che hanno portato alla nascita della Repubblica e che ancora sono fondamentali per la costruzione della società civile.

Due i momenti significativi della giornata del 2 giugno:

Nell’ambito delle celebrazioni organizzate da Giunta e Consiglio regionale, Prefettura, Comune di Torino, Città metropolitana, Ufficio scolastico regionale e i tre Atenei Piemontesi (Università degli studi di Torino, Politecnico e Università del Piemonte Orientale) e il Comando Militare Esercito Piemonte hanno scelto di organizzare e condividere una serie di iniziative sotto il cappello di un’unica frase #Iocicredoperchè.

Scarica il programma completo

 


  • 2 giugno 1946. Nasce la Repubblica italiana
    a cura della Fondazione Vera Nocentini
    Il 2 giugno 1946, con il referendum istituzionale, gli italiani voltano pagina, scegliendo la repubblica come nuova forma di governo del paese. La Fondazione Nocentini propone una sintetica ricostruzione di quei giorni. Leggi
  • Aida
    a cura della Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci Torino
    Un racconto intimo e popolare di un momento storico che ha segnato un cambiamento culturale nell’Italia degli anni ’40. Prodotto da Cinefonie, Officine Veneto, Ouvert – realizzato grazie alla Fondazione Piemontese Istituto A. Gramsci, con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando Polo del 900. Guarda
  • Genesi e lavori della Costituente
    a cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

    • Dalla Resistenza alla Costituente 1944 – 1946. Guarda
    • La Costituente al lavoro 1946 – 1947. Guarda
    • La ricostruzione. Guarda
  • La festa della Repubblica. 2 giugno 1946 – 2 giugno 2020 Nasce la Repubblica Italiana storia e progetto per il futuro
    a cura della Fondazione Carlo Donat-Cattin
    Video lezione del prof. Alberto Guasco, docente di Storia contemporanea. Una rilettura storica sulla festa della Repubblica. Cosa significa il 2 giugno per l’Italia, cosa accadde allora e come oggi a distanza di tanti decenni ci sentiamo guidati e legati a quel passaggio storico fondamentale con l’inizio della Repubblica e dell’Italia democratica nata dalla Resistenza e dalla Lotta di Liberazione contro il nazifascismo e fondamento di quella sintesi e mediazioni tra culture politiche laiche, socialista, comunista, liberale e azionista e cattolica che saranno alla base della Costituzione Italiana. Guarda
  • La Repubblica al tempo del contagio. Tradizioni a confronto e sfide future
    a cura dell’Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini
    Riflessioni del prof. Pier Paolo Portinaro (Università di Torino), in occasione della Festa della Repubblica Italiana (2 giugno 2020). Video-lezione registrata il 27 Maggio presso la sede dell’Istituto Salvemini di Torino. Progetto curato da Federico Trocini con la collaborazione di Massimo Clemente. Guarda
  • La Repubblica della Costituzione
    a cura del Centro studi Piero Gobetti
    Articolo di Pietro Polito. Leggi
  • Momenti di storia – Speciale 2 giugno di Giovanni De Luna
    a cura dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” e del Polo del ‘900

    • Lunedì 1 giugno – L’Italia dalla guerra alla Repubblica | parte I. Guarda
    • Martedì 2 giugno – L’Italia dalla guerra alla Repubblica | parte II. Guarda
  • Resistenza e costituzione
    a cura dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”
    Una riflessione di Giuseppe Filippetta, autore del libro L’estate che imparammo a sparare: Storia partigiana della Costituzione (Milano, Feltrinelli, 2018) sui legami fra l’esperienza resistenziale e i principi giuridici e costituzionali che hanno ispirato la redazione della Carta del 1948: un modo per dare corpo e sostanza, con sguardo innovativo, alla definizione di “Costituzione nata dalla Resistenza”.  Guarda
  • Teresa Noce. Partigiana, madre costituente, sindacalista
    a cura del Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà
    Teresa Noce – partigiana, politica, antifascista e sindacalista – fu eletta all’Assemblea Costituente nel giugno 1946, in occasione della consultazione politica e referendaria indetta per determinare la forma di stato da dare all’Italia dopo la seconda guerra mondiale. Teresa, nata a Torino nel 1900, ha vissuto un’esistenza di grande rigore morale e di impegno per i diritti, in particolare delle lavoratrici. Disponibile sul canale youtube del Museo da lunedì 1 giugno. Guarda

Newsletter

ISCRIVITI!

Sai già cosa cercare o vuoi una mano?