fbpx
La sala lettura in via del Carmine 14 è aperta dalle 10.00 alle 19.00

a a
Blog

Berlino 89. Muri di ieri, muri di oggi

berlino 89

In occasione del trentennale dalla caduta del Muro di Berlino l’Istituto di Studi storici Gaetano Salvemini coordina il progetto integrato Berlino 89. Muri di ieri, muri di oggi per riflettere sui muri di oggi, visibili e invisibili, reali e simbolici.

Da allora molti problemi sono rimasti irrisolti e nuovi se ne sono aggiunti.

Politica, economia, società, cultura, globalizzazione, nuove guerre e poche paci, povertà crescenti e migrazioni epocali, distopie e ucronie che si affacciano su di una inedita scena del mondo e collidono con inquietante vigore, la nuova geopolitica che ribalta le vecchie mappe e non riesce a disegnare le nuove se non segnando nuovi confini spinati di esclusione e di morte. Ricordare il muro di Berlino abbattuto da un pacifico assalto di popolo, a questo dovrebbe oggi servire, a prendere coscienza dei nuovi muri reali e ideali, visibili e invisibili che attraversano di nuovo l’Europa e solcano di barriere alte e profonde gli animi esacerbati delle persone.

MOSTRE
  • Borders _Sul Confine. Un viaggio nell’Ucraina di oggi, dal 15 al 25 marzo 2019. Reportage in Ucraina di sedici ragazzi torinesi che attraverso i loro scatti fotografici raccontano il loro viaggio. A cura di Fondazione Nocentini.
  • Krzysztof Miller. Anno 1989. Un racconto per immagini di Krzysztof Miller sulla caduta del Muro e sugli eventi politici dell ’89 a Berlino, in Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria e Romania (da mercoledì 18 settembre a martedì 1 ottobre 2019: inaugurazione martedì 17 settembre). A cura di Tiziana Bonomo, con il sostegno del Consolato Generale della Repubblica di Polonia in Milano, in collaborazione con Fondazione Vera Nocentini, ArtPhotò, Casa di Storia di Varsavia, Agenzia Gazeta.
  • Muri virtuali – Muri culturali. La città che non vediamo nelle foto di Elena Perlino e Andrea Ciprelli. Mostra fotografica collettiva di Elena Perlino e Andrea Ciprelli, che si sono occupati rispettivamente di migranti e di rom (in particolare sul territorio torinese). Inaugurazione sabato 5 ottobre fino a domenica 27 ottobre 2019.
  • Europe around the borders. Mostra fotografica a cura di Ivano Di Maria e Marco Truzzi. Un viaggio attraverso i confini europei di ieri, ormai punti simbolici dove sopravvivono le tracce di un recente passato, e di oggi, un imponente dispiegamento di recinzioni, forze di polizia e postazioni di sorveglianza. A cura dell’Istituto Salvemini. La mostra sarà visitabile da giovedì 21 novembre a domenica 1 dicembre 2019 (inaugurazione mercoledì 20 novembre ore 18.00) secondo i seguenti orari: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00; giovedì dalle 14.00 alle 22.00. Lunedì chiuso. Ingresso gratuito.
CINEMA
TEATRO
  • Martedì 14 maggio, ore 21.00 | via Rosolino Pilo 6, Teatro Astra e  mercoledì 27 novembre, ore 21.00 | via del Carmine 14, Sala ‘900
    Due atti di dissenso
    da un testo di Václav Havel e Pavel Kohout sul tema del dissidente, del mondo che lo circonda, dei conflitti morali della Cecoslovacchia dopo la Primavera di Praga. . A cura di Istituto Salvemini, in collaborazione con Doppeltraum Teatro e Fondazione TPE.
  • Venerdì 15 novembre, ore 20.45 | via del Carmine 14
    Tutto finito. Berlino. Spettacolo teatrale tratto dal monologo radiofonico della scrittrice Ina Paul “Aus und vorbei!”, tradotto in italiano da Paola Assom. Adattamento teatrale, interpretazione e regia di Paola Tortora – Vintulerateatro. Consulenza storica di Leonardo Casalino. Collaborazione artistica di Marco Gobetti. A cura di Istituto Salvemini e Vintulera Teatro.
  • Domenica 7 dicembre, ore 14.00 | via del Carmine 14, Cortile di Palazzo San Daniele
    Solitudo
    . Performance di danza di comunità sul tema dei muri, dei confini e delle barriere con la partecipazione di studenti di scuola superiore, precedentemente coinvolti in attività laboratoriali, e di altri cittadini. La performance, a cura della coreografa torinese Doriana Crema, è un percorso di danza di comunità itinerante a partire dalle esperienze di laboratorio. La pratica di comunità culmina con un’azione performativa capace di incontrare via via temi e spazi nuovi, abitati ogni volta da un gruppo stabile di performer che accoglie il pubblico per realizzazioni spontanee e inclusive. Un oggetto accompagna da sempre il lavoro: l’asse di legno, strumento di mediazione tra l’azione del corpo, lo spazio e l’ambiente sonoro, diventando di volta in volta tavola, strumento, peso, appoggio, croce, ponte, bosco, cattedrale. Segue alle ore 16.00 in Sala ‘900 uno spettacolo per bambini sullo stesso tema A cura di Istituto Salvemini, Associazione Didee – arti e comunicazione e Associazione Filieradarte.
MUSICA
  • Giovedì 7 novembre, ore 19.00 | via del Carmine 14, Sala ‘900
    Così vicino, così lontano con Michele Marco Rossi (violoncello) e Esperance H Ripanti (voce narrante). Il concerto, in collaborazione con la Fondazione Istituto piemontese A. Gramsci, è inserito nella programmazione di EstOvest Festival dell’Associazione Xenia Ensemble.
  • Sabato 9 novembre, ore 21.00| via del Carmine 14, Sala ‘900
    I muri sono solo idee: a trent’anni dalla caduta del muro di Berlino. Il duo Nina Simmons (di Davide Vizio e Jacopo Albini) e High Files (di Tommaso Rinaldi), per l’anniversario dell’abbattimento dell’ Antifaschistischer Schutzwall, propongono un’opera d’arte diffusa e praticabile dal pubblico, un happening che stimoli lo spettatore a riflettere sulla storia e che lo porti a viverla e percepirla sulla propria pelle, rendendolo partecipe e attivo in quelle decisioni politiche e sociali di dissenso che permisero a migliaia di persone di riprendere in mano la propria vita. In collaborazione con la Fondazione Nocentini.
  • Giovedì 21 novembre ore 19.00 | via del Carmine 14, Sala ‘900
    Al di là del Muro con Eilis Cranitch (violinista) Liza Wilson (musicista e musicologa) e Giovanni Carpinelli (storico). Il concerto, in collaborazione con la Fondazione Istituto piemontese A. Gramsci, è inserito nella programmazione di EstOvest Festival dell’Associazione Xenia Ensemble.
CONVEGNI, DIBATTI, SEMINARI
  • Lunedì 7 ottobre, ore 18.00 | via del Carmine 14, Sala Didattica
    Vecchie e nuove destre in Germania. La sfida dell’AfD
    . Con Gian Enrico Rusconi e Marzia Ponso. Modera Federico Trocini. A cura di Istituto Salvemini in collaborazione con Dipartimento di culture, politica e società (CPS) di Torino.
  • Sabato 19 ottobre, ore 9.30 | via del Carmine 14, Sala Didattica
    Il ruolo delle religioni e delle Chiese, prima e dopo il 1989. Giornata di studi su un aspetto cruciale inerente la caduta del socialismo reale e le dinamiche in seguito assunte da quelle società. A cura di Fondazione Donat-Cattin e Centro Culturale Piergiorgio Frassati.
  • Sabato 9 novembre, ore 17.00 | via del Carmine 14, Sala ‘900
    Sebastian Schwartz, un quindicenne testimone della caduta del muro di Berlino. Letizia Tortello (La Stampa) intervista il Sovrintendente del Teatro Regio. Proiezione di uno spezzone di un’intervista di Alberto Sinigaglia a Günter Grass.
    A seguireDopo il muro. Senza il muro. Conferenza a cura del Centro Einstein di Studi Internazionali. Intervengono gli studenti dei licei Spinelli, Gioberti, Cattaneo, Einstein di Torino e Newton di Chivasso.
    A cura di Istituto Salvemini in collaborazione con CESI (Centro Einstein di Studi internazionali sul Federalismo, la Pace, la Politica del Territorio) e Goethe-Institut Turin.
  • Sabato 16 novembre
    I muri vanno giù al soffio di un’idea.
    Ore 17.00 | Via Donizetti 12 – Druento, Isola che c’è. Dibattito con un gruppo di giovani e serata di approfondimento sui temi legati alla caduta del Muro di Berlino e ai nuovi muri della contemporaneità. i ragazzi del
    laboratorio giovanile Andiamo oltre incontrano Donatella Sasso per una riflessione sui muri di ieri e di oggi, sui muri reali e ideologici che attraversano il nostro tempo.
    ore 21.00 | via Garibaldi, Druento, Centro Culturale San Sebastiano. Donatella Sasso incontra la comunità di Druento per ricordare insieme il significato che ha avuto per l’Europa e il mondo il 9 novembre 1989 e per riflettere sulle barriere fisiche, culturali e sociali del nostro tempo. A cura di Società cooperativa di consumo Druento già mutuo soccorso, in collaborazione con l’Isola che c’è, Agesci Druento I, Croce Rossa italiana comitato di Druento, Anpi Sezione di Druento, con il patrocinio del Comune di Druento.
  • Lunedì 18 novembre, ore 18.00 | via del Carmine 14, Sala ‘900
    Berlino da città divisa a città capitale. Incontro con Hans Stimmann. A cura di Unione Culturale e In/Arch Piemonte, in collaborazione con il Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e il Goethe Institut di Torino.
  • Mercoledì 4 dicembre, | via del Carmine 14, Sala ‘900
    Oltre il Muro. Il trauma della riunificazione nella letteratura tedesca. Incontro per e con studenti universitari e pubblico esterno sul tema della riunificazione della Germania dell’Est e dell’Ovest filtrato attraverso la letteratura tedesca. Dipartimento di Lingue e Letterature straniere e Culture moderne dell’Università di Torino. A cura di Istituto Salvemini in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Letterature straniere e Culture moderne dell’Università di Torino.
  • Martedì 17 dicembre, ore 18.00 | via del Carmine 14, Sala Didattica
    Presentazione della biografia di Victor Orbán. Presentazione della biografia curata da Stefano Bottoni, in uscita questo autunno, per riflettere su un possibile modello di sovranismo per l’Europa dell’Est. A cura di Istituto Salvemini.
ATTIVITA’ DIDATTICHE, FORMATIVE E PERFORMATIVE
  • Aprile – ottobre, momento conclusivo sabato 14 dicembre.
    The wall: il muro visto con gli occhi di Christa Wolf. Progetto formativo per giovani dai 17-25 anni, costituito da quattro incontri formativi, finalizzati alla messa in scena di uno spettacolo teatrale tratto dal testo di Christa Wolf Il cielo diviso, a cura di Bèatrice Louise Borsa e Sunil Francesco Sbalchiero. A cura di Centro studi Gobetti, in collaborazione con Istituto Salvemini e Ancr.
  • Aprile – ottobre, conferenza conclusiva sabato 9 novembre
    L’Unione Europea post 1989. La proposta di attività a cura del CESI si articola in una conferenza per un pubblico adulto da organizzarsi nei locali del Polo del ‘900 il 9 novembre e un’attività con e per le scuole. Attività con e per gli studenti: allo scopo di divulgare l’importanza per la storia del Novecento della caduta del muro di Berlino e del crollo del blocco sovietico, si prevede di organizzare una mattinata di riflessione sulle cause e le conseguenze del crollo del blocco sovietico, con particolare riferimento agli effetti sull’Unione Europea. Per arrivare a alla realizzazione dell’evento, si intende individuare una classe (o un gruppo interclasse) che “adotti” l’iniziativa e si prepari a gestire la mattinata di riflessione, preparando il materiale necessario e introducendo, presentando e accompagnando i relatori. Il progetto prevede: 3 ore di lezione di inquadramento storico e 5 ore di attività in cui i ragazzi produrranno il materiale per la conferenza (periodo primavera 2019). Il percorso potrà concludersi con la realizzazione di un video che potrebbe essere utilizzato durante la conferenza/seminario del 9 novembre al Polo del ‘900. Questa fase di preparazione degli studenti adottanti potrà essere ricondotta ad attività di Alternanza scuola/lavoro. A cura di Istituto Salvemini in collaborazione con CESI (Centro Einstein di Studi internazionali sul Federalismo, la Pace, la Politica del Territorio).
  • Settembre – novembre, presso le scuole aderenti al progetto
    Attività laboratoriale preparatoria all’azione performativa Solitudo. Percorso laboratoriale rivolto a classi di scuola superiore finalizzato a un’azione performativa sui temi dell’abbattimento degli steccati ideologici, delle frontiere fisiche e culturali. Professionisti nazionali e internazionali nell’ambito della danza contemporanea e di comunità affiancano gli storici in un virtuoso aggiornamento interdisciplinare, sviluppando nuove pedagogie del movimento e di pensiero volte al dialogo interculturale e intergenerazionale. A cura di Istituto Salvemini in collaborazione con Associazione Didee – arti e comunicazione e Associazione Filieradarte.
  • Venerdì 8 novembre , ore 16.30 | corso Valdocco angolo via del Carmine
    Murmurii, pensieri sotto il muro. Costruzione e decostruzione di un simbolico muro di cartone e flashmob artistico. Azione performativa ideata e realizzata dal gruppo di lavoro Io Spaccio Cultura all’interno del progetto Teatro per una comunità.
  • Sabato 9 novembre, ore 11.00 | via del Carmine 14, Area Kids
    Un mondo di raccontastorie al Polo del ‘900. Letture sui muri di ieri e di oggi: laboratorio di lettura per bambini per bambini da 6 a 11 anni. A cura di Polo del ‘900 e Biblioteche Civiche Torinesi. La prenotazione è obbligatoria scrivendo a: progetti.info@polodel900.it. Numero massimo di partecipanti: 25.
  • Settembre – novembre, momento conclusivo sabato 9 novembre, ore 10.30 | via del Carmine 14
    Le parole che abbattono i muri. Azione collettiva per abbattere i muri dell’indifferenza. Intreccio di materiali di recupero, in linea con il Progetto Economia Circolare, per realizzare lettere di grandi dimensione per nominare le cose e il mondo, evocando immagini, sonorità, pensieri e idee. A cura di Istituto Salvemini in collaborazione con Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli.
  • Autunno (data da definirsi) 
    Corso di formazione per giornalisti
    . Corso di aggiornamento per l’Ordine dei giornalisti su temi da definire. A cura di Istituto Salvemini e Fondazione Nocentini, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

 

Inoltre a marzo 2020 l’Istituto Salvemini e la Fondazione Nocentini organizzano viaggio formativo e didattico fra Danzica e Berlino. Il viaggio, che intende inaugurare una serie di Viaggi nella memoria del ‘900 promossi dal Polo, è destinato a classi di scuola superiore. Il viaggio percorrerà i luoghi più significativi dalla costruzione alla caduta del Muro. Si prevedono visite al Museo della DDR, al Museo del Muro, al Centro di documentazione a Bernauer Straßee al Museo della Stasi oltre che all’East Side Gallery, la parte del Muro ancora in piedi.  A febbraio sono previsti due momenti formativi in date da definirsi.

 

Radio GRP è media partner del progetto Berlino ’89. Muri di ieri, muri di oggi

Lavora con noi

Addetto amministrazione

Sai già cosa cercare o vuoi una mano?