fbpx
La sala lettura in via del Carmine 14 è chiusa

a a

Biblioteca, archivio e 9centRo

La biblioteca integrata del Polo del '900

La biblioteca del Polo del ‘900 nasce dall’integrazione del patrimonio bibliotecario degli Enti partner – istituti e associazioni torinesi ispirati a vario titolo alla storia del ‘900 – che hanno messo a disposizione di un pubblico sempre più ampio i propri fondi librari. Il progetto di costruzione della biblioteca integrata, durato più di tre anni, ha portato alla valorizzazione e messa a disposizione di tutti un patrimonio documentale specializzato in storia del ‘900 (italiana e internazionale), con l’obiettivo non solo di conservarlo ma di renderlo strumento e materiale di analisi per lo studio e l’interpretazione dell’attualità. Sposando la politica culturale Kids and family friendly, il Polo ha strutturato una biblioteca per bambini da 0 a 11 anni, all’interno dell’area bimbi di Palazzo San Daniele, in cui è possibile trovare un centinaio di libri selezionati sui temi del Polo per i più piccoli. Per quanto riguarda i nuovi materiali, gli acquisti vengono messi a disposizione in un’area dedicata della sala lettura di Palazzo San Daniele del pubblico nel più breve tempo possibile, attraverso una continua attività di catalogazione, svolta da personale qualificato e secondo standard internazionali che garantiscono la compatibilità dei dati con i più ampi sistemi informativi.

Complessivamente, il Polo mette a disposizione del pubblico circa 300.000 volumi e riviste correnti, attraverso un’esperienza bibliotecaria che si articola su tre dimensioni:

  1. la scaffalatura aperta: libri, periodici, quotidiani e dvd sono liberamente e autonomamente consultabili, secondo il regolamento. Il riordino del materiale è a cura del personale bibliotecario e, pertanto, come riportato nel regolamento della biblioteca, deve essere lasciato sui tavoli dopo il suo utilizzo;
  2. i documenti librari a deposito: per quanto riguarda il materiale collocato a deposito (sia per il servizio di consultazione sia di prestito) è necessario rivolgersi al personale addetto e compilare le apposite schede;
  3. online: è a disposizione degli utenti il Catalogo del Polo bibliografico della ricerca per il materiale bibliografico. La ricerca nelle raccolte librarie ed emerografiche può essere svolta, sia in sede (attraverso le postazioni informatiche presenti in sala) sia a distanza.

L’ascolto e l’attenzione verso le esigenze dell’utente sono inoltre alla base del servizio bibliotecario: nelle sale di lettura gli operatori forniscono un servizio di reference, sono cioè a disposizione degli utenti per fornire indicazioni, chiarimenti e supporto alle ricerche bibliografiche, nonché per facilitare l’uso di computer e altre attrezzature; possono altresì essere contattati per email.

Scopri i servizi attivi in biblioteca.

Per gli aspetti più strettamente “normativi” e di gestione dei servizi, qui non direttamente esplicitati, si rimanda al Regolamento delle Sale lettura del Polo del ‘900.

L'archivio integrato del Polo del '900

Il Polo del ‘900 mette a disposizione del pubblico circa 840 fondi d’archivio, 127.600 fototipi e 20.800 manifesti. La ricerca nelle carte d’archivio e nel materiale iconografico è mediata da strumenti di corredo cartacei e digitali, che descrivono con vario grado di dettaglio la documentazione disponibile: elenchi, guide, inventari, repertori, cataloghi, basi di dati. Il Polo offre la consulenza di operatori qualificati, che forniscono orientamento alle ricerche d’archivio, rendendo disponibili informazioni e chiarimenti sui vari complessi documentali e sui soggetti che li hanno prodotti. Gli archivisti provvedono, infatti, anche al trattamento dei materiali via via acquisiti, attraverso operazioni di schedatura, riordino, inventariazione, condizionamento fisico, così da prepararli alla successiva consultazione e renderli accessibili. Data la profonda specificità di ogni fondo, è gratuitamente disponibile su appuntamento, e caldamente consigliata, la loro consulenza per un primo orientamento alla ricerca.

Scopri i servizi attualmente attivi in ambito archivistico.

Indicazioni per il rispetto dei vincoli che tutelano la riservatezza e il diritto d’autore, così come per la corretta manipolazione dei materiali a beneficio della loro conservazione, possono essere reperite nei regolamenti di sala oppure richieste agli operatori. Come per i servizi bibliotecari, per gli aspetti più strettamente “normativi” e di gestione del servizio qui non direttamente esplicitati, si rimanda al Regolamento delle Sale lettura del Polo del ‘900.

Gli archivi audiovisivi

A Palazzo San Celso è aperto al pubblico uno spazio multimediale con postazioni per l’accesso ai database dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza. L’ANCR offre al pubblico più di 16.000 titoli di film disponibili per la consultazione nei vari formati, un archivio di oltre 4.000 ore video e 2.500 audio di materiali originali (interviste, documentari, amatoriali) consultabili in intranet.

I servizi attivi sono:

  • la ricerca e la consultazione delle risorse audiovisive, fotografiche, sonore, cartacee e di altra  tipologia;
  • l’accesso alla collezione di libri e periodici specialistici;
  • l’orientamento di base per ricerche e studi;
  • visite guidate all’archivio audiovisivo per classi delle scuole medie e secondarie.

In un’ottica di ampliamento dei servizi e di politica di alleanze, il Polo del ‘900 ha definito un Protocollo d’Intesa con Film Commission Torino Piemonte in cui si rende disponibile ad accogliere nei propri spazi, come prestito d’uso, la produzione documentaria realizzata da FCTP nell’ambito del Piemonte Doc Film Sound. Il materiale catalogato sarà collocato a scaffalatura aperta nella Sezione “Cinema” e a disposizione del pubblico per la consultazione.

9centRo

In un’epoca di profonda trasformazione tecnologica, economica e sociale, investire sulla memoria, sulla storia del ‘900 e sugli strumenti digitali più innovativi che ne consentano la conservazione e divulgazione significa contribuire alla riaffermazione del primato della conoscenza, del pensiero documentato e argomentato: fonti di inestimabile valore storico e civico a disposizione della collettività per lo studio, la ricerca scientifica, l’approfondimento e, soprattutto, l’analisi consapevole del contemporaneo. Da questi presupposti, è nato il progetto di 9centRo, una piattaforma digitale che favorisce l’accesso al patrimonio archivistico e culturale degli Enti partner del Polo e di altre importanti realtà del 900 torinese. Attraverso 9centRo gli utenti possono visitare le banche dati archivistiche degli enti del Polo, proseguendo la navigazione in livelli successivi fino alla descrizione analitica di ogni singolo documento e alla sua immagine digitalizzata. Con migliaia di fotografie, manifesti, video, schede biografiche e bibliografie, 9centRo offre all’utente la possibilità di esplorare e navigare la storia raccontata dai documenti e dalle fonti, in modo sia libero sia attraverso percorsi tematici e più specifici (come Repubblica, Liberazione, Donne, Trasformazioni urbane…). La navigazione è libera, senza necessità di registrazione.

Membership

3 tessere, 900 modi di viverle

Sai già cosa cercare o vuoi una mano?