fbpx
La sala lettura in via del Carmine 14 è chiusa

a a

Cosa ti proponiamo

I servizi educativi: l'attenzione per i bambini, le famiglie e il mondo della scuola

Un’attenzione particolare è rivolta ai bambini, ai ragazzi, al mondo della scuola e alle famiglie, a cui sono riservati non solo ricchi programmi didattici, ma spazi e servizi pensati appositamente per loro:

  • Scuole: imparare a tutte le età: il Polo del ‘900 organizza attività per le scuole di ogni ordine e grado, differenziate nei contenuti e nelle metodologie per fasce di età, con l’obiettivo di favorire l’apprendimento e avvicinare bambini e ragazzi alla storia, alla cultura e all’importanza delle fonti documentarie. Attraverso personale qualificato, professionisti del settore e una forte collaborazione tra gli Enti partner, il Polo propone diverse tipologie di attività didattiche, che vanno da format più tradizionali a quelli più innovativi, qui di seguito descritti, per rispondere a ogni esigenza:
  • I progetti integrati: attività didattiche realizzate dagli Enti partner del Polo che uniscono le proprie competenze e specificità attraverso nuovi linguaggi;
  • Il Polo creativo: è la sezione “Concorsi” del Polo del ‘900. Call for ideas, concorsi creativi, premi: un modo per mettere al centro i ragazzi e stimolare la loro creatività e fantasia a partire dai grandi temi storici e contemporanei;
  • I percorsi e i laboratori: visite guidate, itinerari sul territorio, attività dinamiche e partecipative per approfondire personaggi, luoghi e storie;
  • Le conferenze, le lezioni e i seminari: momenti di approfondimento e analisi a partire dai patrimoni documentali del Polo del ‘900, grazie all’aiuto di ricercatori e studiosi;
  • La formazione per i docenti: l’offerta per il mondo della scuola diventa a 360° quando, accanto alle iniziative per le classi, si affiancano quelle specifiche per gli insegnanti. Corsi e progetti di formazione, incontri di approfondimento, kit e unità didattiche sono gli strumenti che il Polo del ‘900 mette a servizio dei docenti per contribuire al loro aggiornamento e crescita professionale, con particolare attenzione alle tecnologie informatiche e della comunicazione;
  • Visite guidate al Polo del ‘900: tra le diverse iniziative rivolte alle scuole, la visita guidata al Polo è un’attività educativa che permette ai ragazzi di comprendere meglio la complessità e la ricchezza del centro culturale che, mettendo le sue radici nel settecento juvarriano, attraversa la storia moderna e contemporanea arrivando fino ai giorni nostri;
  • L’Allestimento permanente “Torino 1938-1948” e i luoghi di memoria: con un percorso espositivo che ripercorre la storia di Torino dalle leggi razziali alla costituzione, un rifugio antiaereo e monumenti diffusi sul territorio, il Museo Diffuso della Resistenza rappresenta per le scuole un’opportunità unica di conoscenza e approfondimento esperienziale della nostra storia novecentesca;
  • Alternanza Scuola Lavoro: gli Enti del Polo del ‘900 ogni anno propongono al mondo delle scuole percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, con l’obiettivo di avvicinare gli studenti anche al mondo della gestione di beni e dei patrimoni culturali.

b) Famiglie e bambini: attività e spazi: ogni anno il Polo del ‘900 coinvolge genitori e bambini in iniziative di promozione e valorizzazione culturale: letture animate, attività e laboratori organizzati (spesso in collaborazione con le biblioteche civiche di Torino) per offrire alle famiglie l’opportunità di trascorrere il tempo libero in modo diverso, ludico ed educativo. Al Polo esiste, inoltre, uno spazio riservato ai più piccoli, l’area bimbi, che occupa un locale autonomo e specifico al piano 0 di Palazzo San Daniele. Luminosa e colorata, l’area è sempre aperta e a disposizione durante l’orario di accesso alla struttura. I bambini in età prescolare (o non inseriti in un gruppo classe), possono accedere e utilizzare la sala sotto la sorveglianza di un accompagnatore adulto, che è interamente responsabile delle azioni e dell’uso adeguato dei materiali. Il personale di accoglienza, pur essendo a disposizione per ogni necessità o domande, non svolge attività di controllo e sorveglianza e non è responsabile di eventuali danni a persone e cose. In questo spazio è presente una selezione, curata dai bibliotecari, di un centinaio di libri aperti anche al prestito per avvicinare i più piccoli ai temi del Polo del ‘900 (come la democrazia, i diritti, la memoria, la storia), dando loro la possibilità di imparare giocando e divertendosi.

c) Gli adulti: la formazione, la ricerca e le visite guidate: officina del pensiero e del dibattito, il Polo del ‘900 ogni giorno ospita e organizza sia momenti di formazione, ricerca e approfondimento sia incontri divulgativi e di dibattito sui temi della programmazione culturale del Polo e dei suoi Enti partner e su argomenti resi particolarmente urgenti dall’attualità.

Mostre temporanee ed esposizioni

Il Polo del ‘900 organizza e ospita all’interno dei suoi spazi installazioni, mostre ed esposizioni temporanee, secondo una programmazione annuale definita in collaborazione con gli Enti partner e in coerenza con le sue linee tematiche. I progetti espositivi – come riportato nel Disciplinare uso temporaneo degli spazi consultabile sul sito (sezione Amministrazione trasparente) – vengono realizzati con caratteristiche di elevata flessibilità, al fine di consentire lo svolgimento contemporaneo di altre iniziative. Gli spazi solitamente utilizzati per le attività espositive sono: Sala ‘900, Salotto ‘900 e sala lettura (Palazzo San Daniele) e la Galleria delle Immagini (per quanto riguarda Palazzo San Celso). Salvo particolari accordi o forme di partenariato, i costi di allestimento, disallestimento e ripristino dei locali, così come eventuali servizi aggiuntivi (assicurazioni, personale extra-orario, sorveglianza, ecc.) sono a carico del soggetto organizzatore e devono essere preventivamente comunicate alla Fondazione Polo del ‘900.

La programmazione culturale: eventi e iniziative per la cittadinanza

Il Polo del ‘900 ospita e/o organizza direttamente, in collaborazione con gli Enti partner o con altri soggetti pubblici o privati, incontri, conferenze, dibattiti e altre tipologie di attività rivolte alla cittadinanza. La programmazione culturale si configura come il risultato di una pluralità di iniziative con genesi differenti:

  • iniziative realizzate in autonomia dai singoli Enti partner;
  • progetti integrati” promossi e coordinati dagli Enti che ricevono il sostegno e il supporto della Fondazione Polo del ‘900;
  • progetti e attività realizzati direttamente dalla Fondazione Polo del ‘900;
  • progetti realizzati in ambiti di bandi e/o iniziative specifiche con partner e interlocutori esterni.

Cifra distintiva del sistema di offerta del Polo del ‘900 è di mettere in connessione la storia novecentesca con le domande e le istanze del presente, contaminando e ibridando le differenti forme in cui si manifesta l’esperienza culturale (archivi, biblioteche, attività didattiche, ricerca, spettacoli, ecc.). Anche nel caso della programmazione culturale, infatti, la Fondazione Polo del ‘900 ha l’obiettivo di favorire e abilitare la progettazione autonoma dei singoli Enti partner, valorizzandone le specifiche vocazioni al fine di intercettare pubblici sempre più ampi e diversi.

Per le iniziative coprogettate insieme ad altri soggetti pubblici o privati, il Polo mette a disposizione i propri spazi sulla base di partenariati e accordi definiti. Per quanto concerne, invece, eventi e attività organizzate autonomamente da soggetti esterni, l’utilizzo degli spazi avviene attraverso forme di commercializzazione e dietro il pagamento di un corrispettivo stabilito dalle tariffe vigenti.

Progetti speciali: formazione e accompagnamento

Tra i servizi del Polo vi è anche la formazione rivolta agli operatori del settore culturale, dei bibliotecari, degli archivisti o di altre figure professionali del mondo profit e no profit. I progetti speciali di formazione e/o accompagnamento avvengono anche grazie alla creazione di partenariati esterni e collaborazioni che portano un valore aggiunto in termini di competenze e conoscenze messe a beneficio e a comun denominatore degli Enti partner e dei soggetti esterni.

Il futuro è anche nella ricerca

Il Polo del ‘900 si impegna a sostenere e promuovere progetti di ricerca, borse di studio e attività di approfondimento soprattutto a partire dal patrimonio bibliotecario e archivistico conservato. Obiettivo ultimo è quello di concorrere alla crescita della conoscenza, alla scoperta di nuovi ambiti di indagine, e all’incremento della produzione scientifica.

Membership

3 tessere, 900 modi di viverle

Sai già cosa cercare o vuoi una mano?