fbpx
Servizi educativi

Pietre d’inciampo Torino – VIII edizione

Gli Stolpersteine (pietre d’inciampo) sono un monumento diffuso e partecipato dell’artista tedesco Gunter Demnig per l’Europa.
Per ricordare le singole vittime del nazionalsocialismo l’artista produce piccole targhe di ottone poste su cubetti di pietra che sono poi incastonati nel selciato davanti all’ultima abitazione scelta liberamente dalla vittima. L’inciampo visivo a cui costringono le Pietre d’Inciampo è un modo per interrompere la dimenticanza, per inscrivere nel suo tessuto urbano dei segni di memoria tangibili e per ridare voce a chi non ne ha avuta.

Da qui nasce il percorso educativo collegato al progetto Pietre d’Inciampo Torino, ideato e progettato dal Museo diffuso della Resistenza. Il concetto fondamentale è che l’apprendimento della storia debba avvenire attraverso azioni ragionate, che mettano a disposizione degli studenti materiali, conoscenze e strumenti che li rendano protagonisti attivi nella costruzione di percorsi storiografici.

 

Il progetto Pietre d’Inciampo, nella sua ottava edizione, rinnova alle scuole primarie e alle scuole secondarie di I e II grado la duplice proposta didattica nella modalità annuale e biennale:

Percorso annuale: abbinamento di una delle pietre da posare nel gennaio 2022 alla classe che lavorerà sulla biografia del deportato, attraverso la ricerca storica, e sulla realizzazione di un evento finale di restituzione.

Percorso biennale (rivolto solo alle secondarie di II grado): nella prima fase è prevista la ricerca storica volta all’individuazione di una persona cui dedicare la pietra da posare nel gennaio 2023; mentre nella seconda fase (2022/23) la classe lavorerà alla progettazione di un evento finale.

Per l’anno 2021/2022 saranno coinvolte nel progetto dieci classi: due sono impegnate sulla seconda fase di attività iniziata lo scorso anno e le restanti otto saranno suddivise tra progetto annuale e biennale.

 

Modalità di partecipazione:

Maggiori informazioni sul sito del Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà.

 

Newsletter

Iscriviti!