fbpx
Calendario eventi

Juve-Napoli, 1 a 3. La presa di Torino.

venerdì 16 Luglio | 20.00

Nell’ambito del progetto integrato Sfide sconfinate. Lo sport che cambia il mondo,  l’Unione Culturale e Rete Italiana di Cultura Popolare propongono lo spettacolo teatrale Juve-Napoli, 1 a 3. La presa di Torino a cura di Antonio Damasco.

  • ore 20.00 | Terrazza delle parole, via Arsenale 27, scala E. Aperitivo in terrazza
  • ore 20.30| Fondo Tullio De Mauro, via Arsenale 27, scala E. Narrazione a cura di Antonio Damasco.

Il 9 novembre 1986, il Napoli “saliva” a Torino e affrontava per l’ennesima volta i ricchi, gli imbattuti, i bellissimi Tacconi, Manfredonia, Cabrini, Serena e Laudrup, schierando in campo Garella, De Napoli, Bagni, Bruscolotti, Sola e LUI…

Un racconto, per immagini intime e collettive, di quando una partita di calcio poteva rappresentare la rivincita di una intera classe sociale, quando i ruoli, le convenzioni e le maschere del quotidiano possono essere gettate, per lasciare posto a quegli incontri che nella vita reale difficilmente si realizzerebbero. Un luogo dove era consentito a due uomini, uno piccolo e uno grande, incapaci di dirsi “ti voglio bene”, di abbracciarsi e ridere insieme.

Juve-Napoli è un viaggio vero e metaforico, la storia di un’Italia, non troppo passata, fatta di migrazioni, di lingue nascoste, mansarde affollate e nuove identità. Dove, con il vivacissimo testo di Maurizio De Giovanni, scrittore napoletano, Antonio Damasco, anch’egli di origini partenopee, dedica un riscatto comico-poetico ad un padre emigrato da Napoli alla FIAT, per rispondere con una risata a distanza di 40 anni, a quei cartelli che riportavano la scritta “non si affitta ai meridionali” che offesero i suoi occhi.

Prenotazione obbligatoria. PRENOTA

Per agevolare i controlli e le misure di sicurezza, ti chiediamo di arrivare almeno 15 minuti prima dell’inizio. All’ingresso ti sarà misurata la temperatura che dovrà essere inferiore a 37,5° per poter partecipare.

Newsletter

Iscriviti!