fbpx
La sala lettura in via del Carmine 14 è aperta dalle 10.00 alle 19.00

a a
News

Giorno della Memoria 2019

Giorno della Memoria 2019

Il Polo del ‘900 ospita da giovedì 10 gennaio 2019 numerosi eventi del programma dedicato al Giorno della Memoria 2019 da Città di Torino, Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Coordinamento Associazioni della Resistenza in Piemonte.

Programma

  • Mercoledì 16 gennaio, ore 18.00  | via del Carmine 14 – Sala ‘900
    A cura dell’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini
    Antisemitismo e antisionismo. Dibattito con Vittorio Robiati Bendaud e Stefano Levi della Torre; modera Marco Brunazzi.
  • Sabato 19  gennaio, ore 17.00  | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze e via del Carmine 14 – Sala Voltoni 
    Primo incontro della nuova stagione di Giorni selvaggi. In collaborazione con la Fondazione Vera Nocentini e il Polo del ‘900
    La storia dietro al romanzo. Le assaggiatrici di Rosella Postorino. L’autrice incontra Elena Varvello. Introduce Marcella Filippa. A seguire, l’inaugurazione della mostra fotografica a cura di Carola Cunzolo ispirata al romanzo e una cena a tema a cura di Les Petites Madeleines con gli allievi dell’Istituto Penale per Minorenni “Ferrante Aporti” di Torino.
  • Sabato 19  gennaio, ore 18.00  | via del Carmine 14 – Sala ‘900
    A cura della Rete Italiana di Cultura Popolare
    Party Time di Harold Pinter. Un aperitivo o un party, come tanti ce ne sono, che si svolge tranquillamente. Dentro i dialoghi del nulla, del superfluo, quelli che servono per delineare i confini delle nostre identità sociali. Fuori l’inferno.
  • Lunedì 21 gennaio, ore 18.00  |via del Carmine 14 – Sala ‘900
    A cura dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”, in collaborazione con l’Aned di Torino e la Fondazione Vera Nocentini
    Matilde e il tram di San Vittore: la parola della storia al teatro. Incontro con Renato Sarti (regista dello spettacolo), Giovanni De Luna e Lucio Monaco; coordina Marcella Filippa.
  • Martedì 22 gennaio, dalle ore 09.00  | vari luoghi della Città
    A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, in collaborazione con la Comunità Ebraica di Torino, l’Aned e il Goethe-Institut Turin
    Pietre d’inciampo. Per il quinto anno consecutivo, l’artista tedesco Gunter Demnig sarà a Torino per installare quindici Pietre d’inciampo.
  • Martedì 22 gennaio, ore 18.00  | via del Carmine 14 – Sala Didattica
    A cura dell’Unione culturale “Franco Antonicelli”,
    in collaborazione con: Museo Diffuso della Resistenza; Centro piemontese di Studi africani
    Bianco su nero. Iconografia della razza e guerra d’Etiopia. Discussione intorno all’omonimo libro di Vanessa Righettoni. Ne discutono con l’autrice Diego Guzzi, Luca Pietro Nicoletti e Cecilia Pennacini.
  • Mercoledì 23 gennaio, ore 10.00  | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze
    A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
    in collaborazione con Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte
    Cineteca della deportazione. Proiezione per le scuole del film Dottor Korczak di Andrzej Wajda (Polonia 1990, durata 115 min). Interviene Umberto Mosca, critico cinematografico e media educator. Prenotazione obbligatoria (info: ancr.didattica@gmail.com).
  • Mercoledì 23 gennaio, ore 17.00  | via Alfieri 15 – Sala Viglione del Consiglio regionale del Piemonte
    A cura dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”, in collaborazione con il Consolato onorario della Repubblica di Polonia in Torino, la Comunità polacca di Torino, Archivio nazionale cinematografico della Resistenza, l’Anei di Torino, l’Assoarma, il Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte
    Presentazione del volume di Victoria Musiołek-Romano Un lager ai piedi dei Carpazi. Gli internati militari italiani nello Stalag 327 di Przemyśl (1943-1944), ArabAFenice, 2018.
  • Giovedì 24 gennaio, ore 10.00  | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze
    A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
    in collaborazione con Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte
    Cineteca della deportazione. Proiezione per le scuole del film I bambini di Rue Saint-Maur 209, di Ruth Zylberman (Francia 2017, durata 100 min). Versione originale (lingua francese) con sottotitoli in italiano. Prenotazione obbligatoria (info: ancr.didattica@gmail.com).
  • Giovedì 24 gennaio, ore 17.00  | corso Valdocco 4/a – Sala Memoria delle Alpi
    A cura dell’Associazione Nazionale Ex Internati-Sezione di Torino, in collaborazione con l’Istoreto, l’Assoarma Torino (Consiglio Permanente delle Associazioni d’Arma di Torino) e l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci Di Torino
    Presentazione del libro IMI – I soldati che dissero no. Le vicende di Antonio Viviani Internato Militare Italiano della figlia Ida Viviani.
  • Sabato 26 gennaio, ore 14.30  | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze 
    A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
    in collaborazione con Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte
    Proiezione del film L’ultimo degli ingiusti (Le dernier des injustes, Francia 2013, durata 210 min) di Claude Lanzmann, versione originale in lingua francese con i sottotitoli in italiano.
  • Sabato 26 gennaio, ore 15.30  | corso Valdocco 4/a – Minicinema
    A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
    in collaborazione con Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte
    Proiezione per tutti (bambini accompagnati) del film d’animazione giapponese Il Diario di Anna Frank (Anne no niki) di Akinori Nagaoka (1995, durata 102 min). Versione originale (lingua giapponese) con sottotitoli in italiano. Prenotazione obbligatoria (ancr.didattica@gmail.com).
  • Sabato 26 gennaio, ore 18.00  | via del Carmine 14 – Sala ‘900
    A cura della Rete Italiana di Cultura Popolare
    Party Time di Harold Pinter. Un aperitivo o un party, come tanti ce ne sono, che si svolge tranquillamente. Dentro i dialoghi del nulla, del superfluo, quelli che servono per delineare i confini delle nostre identità sociali. Fuori l’inferno.
  • Domenica 27 gennaio, ore 10.00 e ore 15.00  | da Piazza Castello 161
    A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà
    Passeggiata intorno alle Pietre d’Inciampo. Un itinerario a piedi nel centro di Torino: ad ogni tappa, l’operatore museale fornirà informazioni circa le storie dei deportati a cui sono state dedicate le Pietre d’Inciampo. Prenotazione obbligatoria; il percorso ha un costo di 4€ a persona, gratuito per minori di 16 anni (info: Tel. 011 01120780; www.museodiffusotorino.it).
  • Domenica 27 gennaio, ore 11.30 e 16.30  | via del Carmine 14 – Sala ‘900
    A cura del Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà
    Visita guidata all’installazione multimediale interattiva “Che razza di storia. 1938-2018. A 80 anni dalle leggi razziali”. Prenotazione obbligatoria (info: Tel. 011 01120780; www.museodiffusotorino.it)
  • Domenica 27 gennaio, ore 16.00 | via del Carmine 14 – Sala Didattica
    A cura del Comitato di coordinamento fra le associazioni della Resistenza (Aned, Anpi, Anppia, fiap, Fvl, Ex Combattenti e Reduci), in collaborazione con l’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
    Proiezione del film Vento di primavera.
  • Lunedì 28 gennaio, ore 17.30  | via del Carmine 14 – Sala ‘900 
    A cura del Comitato di coordinamento fra le associazioni della Resistenza (Aned, Anpi, Anppia, fiap, Fvl, Ex Combattenti e Reduci)
    Proiezione del film Liesel: an Exodus under a Lucky Star.
  • Martedì  29 gennaio, ore 10.00  | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze 
    A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
    in collaborazione con Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte
    Cineteca della deportazione. Proiezione per le scuole del film Corri ragazzo corri di Pepe Danquart (Francia 2013, durata 108 min). Prenotazione obbligatoria (info: ancr.didattica@gmail.com).
  • Mercoledì 30 gennaio, ore 10.00 | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze 
    A cura dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
    in collaborazione con Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte
    Cineteca della deportazione. Proiezione per le scuole del film Il figlio di Saul di László Nemes (Ungheria 2015 durata 107 min), vincitore del premio della giuria a Cannes. Interviene Donatella Sasso. Prenotazione obbligatoria (info: ancr.didattica@gmail.com).
  • Venerdì 1  febbraio, ore 11.30  | via del Carmine 14 – Sala ‘900
    A cura del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte, in collaborazione con il Polo del ‘900, la Compagnia di San Paolo, la Fondazione CRT, il Goethe Institut. Con il Patrocinio di Città di Torino e Comunità Ebraica
    Ute Lemper e le Songs for Eternity. La cantante tedesca Ute Lemper incontra le scuole e i cittadini per parlare delle musiche e canzoni composte nei ghetti e nei campi di concentramento.
  • Venerdì 1 febbraio, ore 17.30  | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze 
    A cura dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”
    Presentazione del volume Gli Imi di Zeithain (Arabafenice, 2019)  curato da Cristian Pecchenino: una riflessione sugli internati militari con particolare attenzione al Lazarett Lager dove morirono oltre 800 italiani a cui si restituisce oggi storia e memoria.
  • Domenica 3 febbraio, ore 16.00 | corso Valdocco 4/a – Sala Conferenze 
    A cura del Centro Studi Piero Gobetti
    La natura del pregiudizio. Tavola rotonda con Francesco Remotti (antropologo, Università di Torino), Cristina Mosso (psicologa sociale, Università di Torino) e Chiara Ciaccheri (Museologa).

Membership

3 tessere, 900 modi di viverle

Sai già cosa cercare o vuoi una mano?